In edicola dal
20 Agosto 2017

Il vero volto del «Saraceno»

Le vicende affascinanti della presenza arabo-islamica in Italia costituiscono un campo in cui la storiografia italiana ha prodotto frutti straordinari: dall’insuperata (e forse insuperabile) Storia dei musulmani in Sicilia di Michele Amari, mirabilmente annotata da Carlo Alfonso Nallino (1933-19392), al saggio di Giosuè Musca sull’emirato di Bari (19672), alla storia dell’Italia meridionale longobarda di Nicola Cilento (19712), fino alla grande opera di sintesi sugli Arabi in Italia curata da Francesco Gabrieli e Umberto Scerrato, apparsa a Milano, per i tipi di Scheiwiller, nel 1979. Accanto a questi capolavori, si collocano poi numerosi saggi, dedicati ad aspetti regionali (i musulmani in Calabria, in Basilicata, in Puglia, nel Lazio, ecc.), e alcune opere di divulgazione di qualità varia, in cui talvolta trionfa purtroppo lo stereotipo e il racconto storico si stempera nel mito del malvagio «Saraceno», assetato di sangue. Recentemente, il vuoto bibliografico ormai trentennale sul tema è stato colmato da una monografia di Alex Metcalfe (The Muslims of Medieval Italy, Edinburgh University Press, Edimburgo 2009) e dal lavoro divulgativo di Amedeo Feniello, Sotto il segno del leone. Storia dell’Italia musulmana (Laterza, Roma-Bari 2011). Questo Dossier di «Medioevo» nasce allora dal desiderio di fare il punto della situazione, presentando alcune delle ricerche sui musulmani in Italia condotte negli ultimi anni, dalle quali emerge un quadro molto piú complesso e sfaccettato di quello abitualmente delineato nella storiografia che si è occupata del tema. Siamo certi che i lettori di «Medioevo», da sempre attenti alle novità e agli approcci innovativi, sapranno apprezzare il taglio particolare di questo Dossier davvero «speciale».

Il direttore

Andreas M. Steiner

SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA

 

SEDE REDAZIONE

 

 

PUBBLICITA